google38a4670fad8f46f8.html
top of page
  • LinkedIn
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram
  • Facebook

Parco Nazionale di Ras Mohamed

Updated: Jun 25, 2021

Il gioiello sommerso del Mar Rosso, Ras Mohamed


Il Parco Nazionale di Ras Mohamed, il promontorio che forma la punta più meridionale della penisola del Sinai, ha affascinato la comunità subacquea mondiale per decenni. Con dozzine di siti di immersione di classe mondiale, gli appassionati tornano ogni anno. Istituito nel 1983 come primo parco nazionale in Egitto, è diventato uno dei primi siti egiziani ad essere inserito nella IUCN Green List, riconosciuto a livello mondiale per la sua gestione efficace e la sua equa amministrazione nel 2018.


Situato a soli 12 km dalla città internazionale di Sharm El-Sheikh, occupa 850 km2 con oltre 340 km2 di mare come zona completamente " vietata ", compresa la barriera corallina.


Certamente, il paesaggio costiero raggiunge il piu' impressionante culmine dalle alte coste del Parco Nazionale di Ras Mohamed con scogliere formate da un blocco solido di coralli fossilizzati e un sottile ponte di terra tra il blocco di roccia antica e la terraferma. Queste scogliere dividono il Mar Rosso come un grande pugno, con il Golfo di Suez a ovest mentre la riva orientale conduce allo Stretto di Tiran e al Golfo di Aqaba.

Ras Mohamed National Park - CNES©


La posizione del parco è vantaggiosa in quanto le forti correnti arricchiscono le sue acque e a loro volta attirano numerosi banchi di pesci pelagici e di barriera. L'area è nota per le sue estese e definite piattaforme di barriera corallina. Nonostante la sua attrazione turistica, solo il 12% del parco è accessibile ai visitatori. La maggior parte del turismo terrestre, il campeggio e alcuni tour in barca, sono gestiti direttamente dalla comunità beduina locale attraverso un accordo di concessione di successo per i titolari di diritti tradizionali. Inoltre, essi gestiscono esclusivamente il turismo in tutte le zone culturali beduine e le aree protette.

Le acque del Parco Nazionale di Ras Mohamed ospitano più di 200 specie di coralli, di cui 125 queste sono coralli molli, circa 1000 specie di pesci, 40 specie di stelle marine, 25 specie di ricci di mare, oltre 100 specie di molluschi e 150 specie di crostacei. L'integrità della barriera corallina nel Parco Nazionale di Ras Mohamed è dimostrata da una media stupefacente di oltre l'80% di copertura vivente per le aree chiave della barriera. La copertura corallina lungo il Golfo di Aqaba in generale varia dall'11% al 63%, con la copertura più alta all'interno dell'area protetta del Parco Nazionale di Ras Mohamed che evidenzia chiaramente la perseveranza e il successo degli sforzi di conservazione negli ultimi 35 anni.


Immergersi nel Parco Marino di Ras Mohamed:


La struttura della barriera varia dal poco profondo e appartato Sha'ab El Talaba all'estremità settentrionale di Marsa Bereika alle lunghe e profonde pareti verticali dove il corallo può essere trovato a profondità fino a +100 metri, come a Shark Observatory, Shark e Jolanda/Yolanda Reefs.



Shark Observatory si estende dai piedi della scogliera dell'osservatorio a nord attraverso la bocca dell'insenatura poco profonda a forma di scatola. In passato era possibile vedere gli squali qui semplicemente guardando giù dalla cima della scogliera, ma con l'avvento del turismo e del traffico di barche, gli squali si sono per lo più spostati.



Anemone City è uno dei siti più belli del Parco Nazionale di Ras Mohamed. La barriera è in forte pendenza, tagliata da profonde baie e insenature. Ha un certo numero di pianori su cui si trovano pinnacoli e teste di corallo densamente cresciuti e un gran numero di anemoni con i relativi pesci pagliaccio. Questo sito vanta anche una vita ittica prolifica, in particolare al mattino, quando il sito è pieno di attività.


Shark Reef and Jolanda Reef

Quando i subacquei pensano al Sinai, pensano a Shark e Jolanda Reefs. Questi due reef sono, infatti, i due picchi gemelli di un unico rilievo corallino che sorge appena al largo della costa di Ras Mohamed e sono separati dalla terraferma da un canale poco profondo. La crescita del corallo è eccellente nella sezione delle pareti e vi sono densi giardini di corallo nell'area piatta e poco profonda. Shark Reef, il più orientale dei due, mostra un'impressionante parete lungo i suoi lati nord-est ed est, lasciando il posto ad un ripido pendio della barriera mentre si procede verso Jolanda. Al contrario, ciò per cui la barriera di Jolanda è conosciuta non è la vita marina in sé, ma piuttosto il relitto di Jolanda. Un mercantile naufragato, scivolato negli abissi nel 1986 dopo una forte tempesta. Poco del suo carico rimane disseminato incongruamente sulla barriera.


Le barriere coralline del Parco Nazionale di Ras Moahmed sono riconosciute a livello internazionale tra le migliori del mondo. Questo riconoscimento può essere attribuito principalmente a: la diversità della flora e della fauna, le acque chiare e calde, la loro vicinanza alle coste e il loro spettacolare profilo verticale. La barriera appare come un'esplosione di colore e di vita in netto contrasto con l'apparentemente sterile deserto adiacente. Ma in realtà anche il deserto è ricco di fauna, soprattutto notturna. Questi ecosistemi sono intrinsecamente legati e quindi devono essere conservati come un'unica unità.



Autori:

Traduzione:

Alessandra Sicilia

RED SEA PROJECT™

390 views

Recent Posts

See All

留言


bottom of page