google38a4670fad8f46f8.html
top of page
  • LinkedIn
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram
  • Facebook

Orca (Orcinus orca)

L'Orca assassina Orcinus orca, nota anche come orca, ha la più ampia distribuzione di tutti i mammiferi marini. Si trovano in ogni oceano del mondo. Sono il più grande membro della famiglia Delphinidae, o delfini oceanici. Sono più comuni nelle acque ad alta produttività, nelle zone costiere o sulle piattaforme continentali.


Osservando tutte le popolazioni, le orche sono mangiatori generalisti, che consumano pesci, foche e leoni marini, delfini e focene, squali e razze, grandi balene, cefalopodi (octopodi e calamari), uccelli marini e altro ancora. Tuttavia, alcune orche sono specializzate in prede specifiche e si scopre che le orche sono mangiatori esigenti! Una volta che imparano cosa mangia la loro famiglia, probabilmente non cambieranno più dieta.

Le orche sono per lo più nere sul dorso, bianche sul ventre e hanno macchie bianche vicino agli occhi. Hanno anche una sella grigia o bianca dietro la pinna dorsale. Questi segni variano ampiamente tra individui e popolazioni. Possono pesare fino a 11 tonnellate e la loro aspettativa di vita è compresa tra 30 e 90 anni.

Criteri di identificazione | Orca (Orcinus orca)


Le orche sono altamente sociali e la maggior parte vive in gruppi sociali chiamati baccelli (gruppi di individui correlati visti insieme più della metà del tempo). Le singole orche tendono a rimanere nei loro baccelli originali. I baccelli in genere consistono di pochi o più animali, e gruppi più grandi a volte si formano per interazioni sociali temporanee, accoppiamento o concentrazioni stagionali di prede.

Orca Orcinus orca | Comportamento alimentare

Orche nel Mar Rosso:


Le orche sono state occasionalmente segnalate nel Mar Rosso. I pescatori locali hanno visto orche, riconosciute dalle illustrazioni, in due occasioni nell'area marina protetta delle Farasan, in Arabia Saudita: nel 1992 al largo dell'isola di Sumair, nel 1994 al largo delle Isole Abalat.


Un branco di sei orche è stato visto e fotografato il 6 maggio 2004 dall'equipaggio dell' "Odissey", a 10 km dalla costa eritrea. Altri due avvistamenti alle Isole Farasan; la prima è stata effettuata nel febbraio 2015 da due guardie di frontiera, mentre erano in missione regolare, circa 5 km a ovest delle Isole. Hanno avvistato e fotografato un gruppo di orche che viaggiavano ad alta velocità, ma i dettagli sulle dimensioni e la composizione del gruppo sono sconosciuti. Il secondo avvistamento è stato effettuato da dei pescatori nel gennaio 2017, al largo dell'isola di Salubha, e era un gruppo di 3-4 animali. I rapporti più recenti sono stati nel gennaio 2021, su orche vicino all'Arabia Saudita, incluso il comportamento alimentare.


Dato che le orche sono uno dei mammiferi marini più riconoscibili, con i loro caratteristici corpi bianchi e neri, e sono quindi animali facilmente individuabili, l'apparente assenza della specie dal Mar Rosso settentrionale e la sua rarità nelle sue estremità meridionali, avvalorano la tesi che si tratti di un raro visitatore proveniente dall'Oceano Indiano.


Autore: Ahmed Fouad

Traduzione: Roberta Ibba

RED SEA PROJECT™

 

Scarica la tua copia GRATUITA in Alta Risoluzione di "Delfini e baleniere del Mar Rosso" e altro ancora dalla nostra e-library sulla sezione Red Sea Dolphins Project.


Riferimenti:

- Cetaceans of the Red Sea - CMS Technical Series Publication No. 33

- Baldwin R (2003) Whales and dolphins of Arabia. Mazoon Printing Press LLC, Muttrah, Sultanate of Oman.


59 views

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page